Phil Mer nasce a Vipiteno il 13 Ottobre 1982.

Figlio di Beatrix Niederwieser, seconda moglie del bassista dei Pooh Red Canzian, Philipp nasce tra i monti della Val Badia. È fratellastro della cantautrice Chiara Canzian.

Si avvicina alla batteria all'età di 4 anni e sarà proprio Red a regalargli la sua prima batteria. Crescendo si appassiona anche alla chitarra e al pianoforte.


COLLABORAZIONI

Pino Daniele, Annalisa, Enrico Ruggeri, Giorgia, Noa, Patty Pravo, Pooh, Michele Zarrillo, Malika Ayane, Alex Britti, L’Aura, Chiara Canzian, Red Canzian, Erica Mou, Francesco Renga, Saturnino Celani, Stefano Di Battista, Solis String Quartet, Alfredo Golino, Paolo Costa, Chris Pescosta, Marco Guerzoni, Giovanni Maria Lori, Lena Biolcati, Danilo Ballo, Emanuele Ruffinengo, Manuel Frattini, Arianna, Lorenzo Fragola, Zero Assoluto


FORMAZIONE

Studia pianoforte con Walter Savelli.
A 18 anni perfeziona lo studio del proprio strumento con Antonio e Alfredo Golino.
Si diploma inoltre al corso di Recording Studio tenuto da Lele Melotti.
Appassionato di Storia dell'arte, si laurea in Scienze dei Beni Culturali con 110 e lode all'università Cattolica di Milano.




 

ESPERIENZE PROFESSIONALI
Lavora come turnista in molte produzioni pop per l'Italia e per l'estero e suona in diverse formazioni musicali spaziando in vari ambiti: Rock, Jazz, Acid-jazz, Funk, Blues, Big Band, Jungle.
All'età di 16 anni apre il tour estivo dei Pooh "Un posto felice", suonando la batteria nella band del cantautore Giovanni Danieli ed accompagnando i Pooh alle percussioni in un brano.
Partecipa al suo primo lavoro teatrale all'età di 19 anni con il musical Pinocchio, il grande musical con musiche dei Pooh e regia di Saverio Marconi. Grazie a questo incarico ottiene l'endorsement dalla prestigiosa ditta di batterie Mapex.
Dal 2005 è membro dei Capsicum Tree, trio formato insieme all'amico Chris Costa con cui realizza il cd Eternal Life, in veste di batterista, arrangiatore e compositore, un progetto prodotto da Red Canzian.
Nel 2007 esce il primo singolo dei Capsicum Tree cantato in italiano, "Scappa scappa" che ottiene un buon successo.

Sempre nel 2007 partecipa in veste di batterista al tour teatrale "Il mio nome è Pino Daniele e suono qui" di Pino Daniele, e in occasione di questo tour ha l'opportunità di accompagnare alla batteria anche le cantanti Giorgia e Noa. A luglio 2007 viene riconfermato per il primo blocco di concerti estivi del tour di Pino Daniele.
Suona la batteria nelle date finali del lungo tour "L'alfabeto degli amanti" di Michele Zarrillo, in cui lo hanno preceduto batteristi del calibro di Alfredo Golino e Maurizio dei Lazzaretti. Lo troviamo alla batteria nel disco di Michele Zarrillo "Nel tempo e nell'amore" e nel relativo tour estivo 2008. Partecipa anche al rispettivo tour teatrale nell'autunno del 2009.
Co-produce e suona nel disco d'esordio di Chiara Canzian "Prova a dire il mio nome" che si presenta al Festival di Sanremo nel 2009 come nuova proposta e al cui live partecipa come batterista e direttore musicale.
Insieme al bassista Andrea Lombardini dà vita al quartetto jazz The Framers, un progetto originale in cui il jazz trasversale e contaminato accompagna ed omaggia grandi capolavori della storia dell'arte, da Picasso a Yves Klein.
Sempre nel 2009 partecipa al tour, teatrale prima, estivo poi, di Patty Pravo, reduce dal successo sanremese di "E io verrò un giorno là".
Partecipa al grande evento benefico Amiche per l'Abruzzo che si tiene il 21 giugno 2009 allo stadio San Siro di Milano, accompagnando dal vivo L'Aura e Chiara Canzian di fronte a 50.000 persone.
In veste di pianista, nel 2009 accompagna Red Canzian nei suoi concerti natalizi di musica e parole "Rosso Natale".
Nel 2010 inizia la collaborazione come batterista con Malika Ayane, una delle artiste italiane più interessanti ed originali della nuova generazione. Contemporaneamente collabora al disco "Dove comincia il sole" dei Pooh scrivendo le partiture di batteria per Steve Ferrone, il batterista convocato per sostituire Stefano D'Orazio in quel progetto. Ferrone collabora alla prima parte del tour e poi, per impegni in patria, è costretto a lasciare il gruppo, e così viene chiamato alla batteria proprio Phil, che esordisce live con i Pooh a gennaio 2011 e che accompagna la band per tutta la durata del tour.
Nel 2012 collabora ancora con Malika Ayane suonando nel suo disco "Ricreazione" e suona per i Pooh nell'album "Opera Seconda".
Nel 2013 esce l'album The Framers, primo lavoro discografico del quartetto Jazz omonimo, in cui prendono parte come ospiti personalità del calibro di Mario Biondi, Malika Ayane e Chiara Canzian.
Gli anni 2013 e 2014 vedono Phil dividersi tra studio e palco: continua, infatti la sua collaborazione live con i Pooh, registrando insieme a loro il dvd live che finirà nel cofanetto Pooh Box.
Nel 2014 è in tournée con Francesco Renga, con Red Canzian, e sempre nello stesso anno produce, arrangia, suona la batteria e collabora alla composizione di un brano del disco di Canzian "L'istinto e le Stelle".

La vigilia di Natale 2014, in occasione dell'inizio della mostra d'arte Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh localizzata nella Basilica Palladiana di Vicenza, esce il secondo album dei The Framers intitolato Notturni, in cui ogni brano è legato a nove dipinti appartenenti alla mostra; il disco, in cui prendono parte come guest-stars Francesco Renga e Annalisa, è acquistabile esclusivamente alla mostra e su iTunes.
Dal 2015 è in tournée con Red Canzian nei concerti di presentazione dell'album "L'istinto e le Stelle". Partecipa alla trionfale tournée teatrale "Tempo Reale" di Francesco Renga (50 repliche). Da ricordare tra questi il concerto evento all'Arena di Verona del 23 maggio, trasmesso anche da Mediaset, con ospiti Elisa, Fiorella Mannoia e Alessandra Amoroso.
Nel 2015 suona in tour con Lorenzo Fragola.
Nel 2016 inizia la collaborazione con Enrico Ruggeri, suonando la batteria nella sua tournée.
Collabora anche con gli Zero Assoluto registrando la batteria nel brano "Luce", dall'album "Di me e di te".


ENDORSEMENT
Phil Mer è endorser di batterie GRETSCH, piatti BOSPHORUS, bacchette WINCENT e spazzole FACUS.


LINKS

Phil Mer su YouTube
Phil Mer su Facebook